La Pasta è la protagonista del terzo appuntamento di Storie Bio

Da pochi giorni si è concluso Marzo, dopo la pausa di Pasqua, siamo giunti al terzo appuntamento di Storie Bio. Ancora una volta il sodalizio creativo e professionale tra la Kaos Communication e Bioqualità si rileva vincente. Dopo il successo delle arance [gennaio] e del latte [febbraio], torniamo con una nuova illustrazione a 360 gradi che ha come protagonista la pasta.

 

Simone Stricelli e Paolo Iammarino, con il contributo di Simona Riccio e dei consulenti di Bioqualità, hanno realizzato un’illustrazione per spiegare in modo divertente, semplice e chiaro il processo produttivo della pasta secca.

Abbiamo scelto di raccontare la pasta in modo divertente e nostalgico. Volevamo attivare nei più grandi i ricordi d’infanzia e nei più piccoli raccontare una realtà che sempre più si fa fatica a vivere, causa una vita frenetica. Raccontiamo le domeniche d’estate a casa dei nonni in campagna, della saggezza della cucina tradizionale della nonna, di quei barattoli pieni di aromi e spezie e dei momenti di convivialità con gli altri parenti a preparare i sughi per l’autunno e l’inverno. Ancora oggi, per molti di noi, stare assieme vuol dire preparare un piatto di pasta: una bella compagnia e si ha subito un modo autentico e vero di vivere la convivialità.

Potete trovare l’articolo completo correlato da un’intervista all’azienda Andalini e la ricetta dello chef Luca Zara delle penne agli asparagi e zenzero che ha realizzato per StorieBio.