La Kaos Communication lancia il progetto StorieBio in collaborazione con Bioqualità, una rete di consulenti che da 20 anni vivono il mondo del biologico.

Qualche mese fa è nata la collaborazione tra queste due realtà per raccontare in maniera creativa, intuitiva e simpatica il mondo dei prodotti biologici.

StorieBio è un punto di partenza di un’esperienza editoriale che vogliamo portare avanti durante tutto questo 2018. Il progetto è interessante perché abbiamo unito la parte creativa all’affidabilità e fiducia di consulenti che da oltre 20 anni vivono il bio. L’aspetto tecnico è curato dal dr. Massimo Govoni e la dr.sa Alessandra Zannoni, in collaborazione con il loro staff di consulenti.

Per ogni mese Simona Riccio e Alessandra Zannoni hanno scelto di raccontare gli aspetti tecnici dei prodotti biologici che compongono il paniere quotidiano, dividendoli per stagionalità.

Come Kaos Communication abbiamo cercato di raccontarlo e di rappresentarlo con un linguaggio semplice, colorato e intuitivo per aiutare le persone a comprendere le differenze tra prodotti bio e non bio.

Abbiamo deciso di rappresentarlo con un fumetto al mese, per i dodici mesi. Un racconto che si sviluppa a 360° sul prodotto. La parte creativa e di storyboard è stata curata dal direttore creativo Simone Stricelli e da Paolo Iammarino grafico senior. Il tutto sotto la supervisione di Simona Riccio project manager Kaos per l’area del biologico.

Abbiamo scelto questo stile perché si potessero avvicinare contemporaneamente e in modo differente diverse fasce di pubblico. Il fumetto, i colori, i personaggi che compongono il nostro racconto sono i perni del nostro messaggio. Il tutto è stato più facile grazie al contributo e all’esperienza lavorativa dei consulenti di Bioqualità. Le illustrazioni, infatti, rappresentano gli aspetti di agronomia, zootecnica e di consulenza biologica.

Simona Riccio, Alessandra Zannoni e Massimo Govoni, inoltre, hanno deciso di arricchire il nostro contributo con una serie di interviste ad aziende del settore. Il percorso si conclude anche con 12 ricette.

Incominciamo dal mese di Gennaio con le arance. Raccontiamo l’arancia da quando è sull’albero a quando viene trasformata in marmellata. L’intervista è stata realizzata all’azienda Agricola Emanuele Calvo. La ricetta è del dolce è stata realizzata dallo chef Samuele Savioli.

 

Siamo molto felici – aggiungono Simone Stricelli, Simona Riccio e Paolo Iammarino – di aver portato la nostra esperienza e il nostro sostegno ad un progetto che vuole portare innovazione nella comunicazione del biologico. La strategia che abbiamo studiato e deciso di utilizzare permetterà al biologico, in prospettiva, di essere sempre più comprensibile e alla portata di tutti.

Il calendario prevede 12 uscite. Una volta al mese viene scelto un alimento e analizzato a 360 gradi. Si parte a Gennaio con le arance, a Febbraio con il latte, a Marzo con la Pasta, ad Aprile con la farina, a Maggio con le uova, a Giugno con il pesce, a Luglio con i sostituti del latte, ad Agosto con frutta di stagione, a Settembre con i funghi, ad Ottobre con le Olive, a Novembre con il miele e infine Dicembre con le lenticchie.