Fruttamami è il 1° Festival dei Frutti della Natura rivolto a chi ha scelto di nutrirsi in maniera salutistica e lo vuole fare attraverso una sana alimentazione.

Nel 2018, secondo i dati dei report Coop e Nielsen, la salute ed il benessere sono tra le principali tendenze. Sempre più persone, di qualsiasi età, sono più informate e vogliono sapere cosa è meglio mangiare, come è meglio cucinarlo, i valori nutrizionali, la provenienza, la filiera [partendo dalla terra al prodotto preparato], le informazioni sul produttore e molto altro ancora.

Nella nostra alimentazione, stando ai report citati e non solo, i consumi di carne e di proteine sono diminuiti a favore di un maggiore consumo di frutta e verdura. Si prediligono i prodotti Made in Italy, perché il nostro paese è ricchissimo di eccellenze agroalimentari riconosciute in tutto il mondo. In questo modo il valore del prodotto viene messo al centro di un’alimentazione quotidiana più salutare, leggera ed equilibrata.

Queste sono le esigenze dei nuovi consumatori/individui.

Oltre il prodotto sano e buono, in grande crescita e scelta da parte del nuovo consumatore, vi è il prodotto biologico.

Tutto questo come viene comunicato dalle aziende, dagli chef, che a mio avviso, hanno un ruolo fondamentale in questo cambiamento? Attraverso quale nuovo approccio e quali strumenti ci informano di cosa acquistiamo e del piatto che ci portano in tavola?

Attraverso un nuovo modo di comunicare per trasmettere i valori dei prodotti, attraverso un nuovo linguaggio, innovativo, coinvolgente, con uno storytelling efficace e l’utilizzo di strumenti nuovi, quelli digitali che servono ad intercettare più persone nei luoghi abituali di frequentazione all’interno del web.

Un mondo che vede presenti sempre più generazioni, millennials e nativi digitali, ma senza tralasciare le altre generazioni, che si stanno adeguando con piacere a questo luogo e a questo modo di comunicare e fare rete.

Questi sono alcuni dei motivi per i quali ho accettato di partecipare molto volentieri e attivamente a Fruttamami, perché mi è stata data la possibilità di portare le mie idee e la mia esperienzza sulle opportunità che il web dà per comunicare ed informarsi nel migliore dei modi da parte di tutti in un modo nuovo.

Sarò presente in due occasioni; la prima sarà insieme ad Alessandra Ravaioli, Presidente dell’Associazione le Donne dell’ ortofrutta nello speech di sabato 14 aprile alle ore 10.15 e nel mio speech di domenica 15 aprile alle ore 10.15  insieme al mio collaboratore Simone Stricelli, Art Director della Kaos Communication che ci emozionerà con lo Storytelling e con Paola di Giambattista Nutritional Cooking.

Seguiteci sui social e commentate con l’hashtag #ViaggiodelBio

Ringrazio Rossella de Focatiis e Paola Piovesana per l’opportunità che ci è stata data.

Vi aspetto!

Previous articleStorie Bio racconta la pasta biologica
Next articleStorie Bio racconta la farina biologica
Simona Riccio si occupa di vendite del canale specializzato biologico. Lavora da quasi 20 anni presso una grande azienda italiana di alimenti biologici pioniera del settore da oltre quarant’anni e, in un mondo sempre più digitale e legato al mondo di internet, interpreta quotidianamente i nuovi bisogni del nuovo cliente. E’ Social Media Specialist, Project Manager del progetto biologico di Kaos Communication e Brand Ambassador Mashable Social Media Day Italy. La sua passione per la Digital Communication e per l’agricoltura biologica, soprattutto nel nuovo scenario che si è creato con l’ingresso del bio in GDO, la porta a dedicarsi a costruire nuove strategie di Digital Marketing per far si che le aziende, piccole o grandi che siano, possano comunicare al mondo il proprio valore.