Il 9 Maggio a Parma si è tenuto Cibus la fiera internazionale sul cibo.

È stata un’esperienza molto interessante da cui abbiamo ricevuto molte certezze. La parola d’ordine per l’edizione di Cibus 2018 è stata innovazione.

La giornata è stata ricca di incontri con aziende e persone che ogni giorno mi seguono sui social network.

Instore Marketing

Per saperne di più e per avere uno sguardo sul futuro del food retail e sull’introduzione della tecnologia di riconoscimento facciale negli scaffali dei supermercati, abbiamo partecipato al convegno Instore Marketing: La via sperimentale. L’argomento, nelle scorse settimane, è stato oggetto di discussione sui social network e da cui è emersa la domanda sul rispetto della privacy da parte di chi la applica. Twitter si è completamente spaccato, ma grazie all’intervento del prof. Giorgio Santambrogio, AD del Gruppo VéGé e presidente dell’associazione distrubutiva moderna, ha subito spazzato via qualsiasi dubbio di violazione della privacy.

  • l’app che viene scaricata chiede il consenso per l’utilizzo dei dati
  • le immagini vengono immediatamente cancellate dopo la loro trasformazione in matrici numeriche
  • i dati sensibili (ad esempio la password) sono criptati e non sono visibili nemmeno ai gestori dei database

La Face Recognition verrà applicata e studiata nel laboratorio store di Gruppo VéGé supermercati.

Da ZMOT a EMOT

Giorgio Santambrogio, nel suo intervento, ha evidenziato un passaggio fondamentale. Non si può più parlare di ZMOT [zero moment of truth], ma bensì si è trasformato in EMOT [eternal moment of truth], perché con internet e gli e-commerce siamo sempre stimolati all’acquisto.

All’interno del convegno sono anche intervenuti Gianpiero Lugli, Nicola Neri – Ceo Ipsos Italia, Maria Grazia Cardinali e Benedetta Grandi dell’Università di Parma, Rossella Brenna – Direttore Vendite, Marketing e Comunicazione di Unes, Bellini, Rossella Brenna – Direttore Vendite, Marketing e Comunicazione di Unes, Silvia Bellini dell’Università di Parma.

Tutte le slide del convegno si possono trovare sul sito di Cibus.

Che cosa emerge da questi incontri?

Giocano un ruolo sempre più importante la comunicazione, la digitalizzazione, la capacità di mettere al centro dell’esperienza d’acquisto il cliente e di informarlo sempre di più, offrendogli nuovi stimoli per mettere nel proprio carello phisigital un prodotto buono, sano e garantito.

Le piattaforme e-commerce devono diventare il partner del retail per fare fronte alle nuove esigenze del consumatore.

Storie Bio a Cibus

Il nostro progetto Storie Bio è stato pubblicato su Fresh Point Magazine, distribuito durante la fiera. Ci è stata data una grande opportunità per far conoscere ad aziende, piccole e grandi, quanto è importante comunicare in maniera corretta e innovativa il proprio prodotto.

#Legumidea

Una delle campagne più interessanti è stata sicuramente quella presentata dal gruppo Pedon. Pedon, con questa novità, ha rivoluzionato il mondo dei legumi. Hanno rinnovato il mondo dei legumi più fruibili. Le quattro novità sono presentate con colori diversi. La campagna pubblicitaria è stata lanciata con l’hashtag #legumidea. L’azienda, infatti, ha compreso quali sono le potenzialità del web e ha deciso di investire in una campagna di marketing digitale.

Previous articleStorie Bio racconta il Miele Biologico
Next articleMacfrut 2018: Qualità allo Specchio
Simona Riccio si occupa di vendite del canale specializzato biologico. Lavora da quasi 20 anni presso una grande azienda italiana di alimenti biologici pioniera del settore da oltre quarant’anni e, in un mondo sempre più digitale e legato al mondo di internet, interpreta quotidianamente i nuovi bisogni del nuovo cliente. E’ Social Media Specialist, Project Manager del progetto biologico di Kaos Communication e Brand Ambassador Mashable Social Media Day Italy. La sua passione per la Digital Communication e per l’agricoltura biologica, soprattutto nel nuovo scenario che si è creato con l’ingresso del bio in GDO, la porta a dedicarsi a costruire nuove strategie di Digital Marketing per far si che le aziende, piccole o grandi che siano, possano comunicare al mondo il proprio valore.